Presentazione
Home 

Al mattino bisogna provocare l'amore che c'è in noi e andare (anonimo)

Quando il sapore della libertà conquista un posto importante nell'esistere di un uomo, quello è il momento di farlo sapere a tutti. La voglia è anche quella di sapere quanto altri sentano lo stesso sapore che rompe con la quotidianità.

Per cominciare mi fermo qui. Poco per volta, e finchè il tempo me lo concederà, voglio dire i miei pensieri, anche su tutto quanto sta per accadere a Palermo, e non solo,  e di cui soltanto pochi "sprovveduti" hanno veramente paura. Io ho paura.

Quando dico che sono entrato a scuola a 6 anni e non ne sono più uscito, qualcuno sorride, ma è vero. La scuola per me ha rappresentato uno spaccato  che ha proiettato nel mio schermo la cum-prensione di quanto, poco per volta accade. Non sono un missionario.

Lo scirocco è un vento che avvolge, infastidisce, inaridisce, e fa tornare a casa. Quando, come oggi, fa caldo, è insopportabile. E' insopportabile come chi inaridisce.

In questo spazio "virtuale" voglio andare a ruota libera; voglio rigurgitare quanto a poco a poco  ho ruminato, ho umettato, ho sciolto dentro.

Non sono un paciere; non voglio che le cose restino come sono.

CURRICULUM 

iacara@tin.it

Se avessi una botteguccia

fatta di una sola stanza

vorrei mettermi a vendere

sai cosa?

la SPERANZA

SPERANZA a buon mercato

Per un soldo ne darei

a un solo cliente

quanto basta per sei

E alla povera gente

che non ha da campare

darei tutta la mia SPERANZA

senza farla pagare

                                                g. rodari